Prima edizione: dicembre 2016 – aprile 2017

  • Perché partecipare

Ricerchiamo imprese orientate all’innovazione e disponibili a rileggere la propria strategia aziendale e il proprio modello di business, integrando elementi di sostenibilità socio-ambientale al fine di massimizzare il valore creato per l’impresa stessa, ma anche per la società.

Una particolare attenzione delle imprese per la società passa oggi attraverso la possibilità di sostenere la nascita di startup innovative a vocazione sociale.

Le imprese partecipanti seguiranno un percorso di formazione specifica in aula della durata di 28 ore, articolato in sette incontri: ogni incontro vedrà la testimonianza di imprese best performer su singole tematiche che saranno poi analizzate dai partecipanti in termini di applicabilità al proprio specifico contesto.

Al termine del percorso d’aula i partecipanti potranno sviluppare un project work individuale.

  • Articolazione
  • 14 dicembre 2016 dalle 9 alle 12:

Presentazione del percorso presso la Camera di Commercio di Genova.

  • 11 gennaio 2017 dalle 14 alle 18 – Primo incontro

Strategia d’impresa e sostenibilità.

Come cambia l’azione di un’impresa se elementi quali l’impatto sociale o la sostenibilità ambientale diventano centrali nella presa di decisione strategica?

Dai nuovi modelli di governance che valorizzano il “pensiero integrato” allo sviluppo del modello di società “for benefit”: sono molti gli strumenti utili per radicare nell’agenda del board la sostenibilità socio-ambientale come elemento centrale della creazione di valore.

Approfondiremo alcuni casi di successo di aziende italiane e internazionali che hanno sviluppato questo approccio strategico e sono state premiate dal mercato.

  • 18 gennaio 2017 dalle 14 alle 18 – Secondo incontro

Ambiente di lavoro a misura di “persona”: dai millennials agli over 50

Il ruolo del capitale umano, delle persone che lavorano in azienda con i lori talenti, competenze, energie e motivazioni assume sempre più rilievo nel processo di creazione di valore complessivo dell’impresa.

È del tutto evidente, quindi, come il comprendere le esigenze delle persone, rispondere ai bisogni in modo innovativo e personalizzato per sviluppare collaboratività e attaccamento all’azienda rappresenti uno dei fattori chiave di successo per l’azienda.

Presenteremo, attraverso casi e progetti concreti, percorsi innovativi di relazione tra azienda e dipendenti: dal welfare integrativo aziendale, al volontariato d’impresa, al reverse mentoring.

  • 25 gennaio 2017 dalle 14 alle 18 – Terzo incontro:

Comunicare la sostenibilità al cliente/consumatore

Dialogo, co-progettazione e co-creazione: queste le aspettative del cliente sempre più evoluto nei confronti dell’impresa innovativa e sostenibile.

Essere responsabili, trasparenti, coerenti oggi non è più sufficiente: bisogna modificare il modo stesso di concepire le relazioni nelle strategie di comunicazione con il cliente/consumatore e in generale con gli stakeholder, innovando processi e strumenti e cavalcando le possibilità offerte dai social media.

Approfondiremo esperienze e casi di successo dove sempre più il processo di comunicazione si sviluppa a due vie con il cliente/consumatore.

  • 2 febbraio 2017 dalle 14 alle 18 – Quarto incontro

Catena della fornitura sostenibile

La responsabilità aziendale, intesa come opportunità e non come vincolo, si estende a tutta la catena del valore, a monte come a valle.

E i fornitori entrano sempre più a pieno titolo nel perimetro di tale responsabilità.

Approfondiremo le modalità più idonee per sviluppare la capacità di valutare e selezionare i fornitori sulla base di elementi che integrino le dimensioni tradizionali del prezzo e della qualità con altre quali ad esempio l’allineamento valoriale alla sostenibilità, la proattività nell’azione e l’orientamento alla partnership.

  • 9 febbraio 2017 dalle 14 alle 18 – Quinto incontro

Sostenibilità ambientale ed economia circolare

L’utilizzo responsabile delle risorse, l’attenzione agli impatti ambientali diretti e indiretti, l’impegno per il riciclo e riuso possono fare la differenza in azienda sia sulla dimensione economica che sull’ambiente.

Da una generica sensibilità (spesso anche solo di facciata) a motore di business: questa la sfida a cui può indirizzarsi l’impegno verso l’ambiente per ogni azienda, anche grazie a soluzioni innovative e collaborative interne ed esterne all’azienda (simbiosi industriale, filiera sostenibile etc).

  • 16 febbraio 2017 dalle 14 alle 18 – Sesto incontro

Innovazione sociale e partnership pubblico-private

L’impegno verso le comunità locali e i territori, in una logica di sussidiarietà, è parte integrante della ragione stessa di esistere dell’impresa.

Impresa e territorio crescono insieme ed è necessario andare oltre la logica del sostegno finanziario a chiamata, per costruire percorsi ampi e diversificati di sviluppo locale dove Pubblica Amministrazione, imprese e società possono collaborare  (ognuna con le proprie peculiarità) per massimizzare i risultati e gli impatti.

Una particolare attenzione verrà posta al tema dell’innovazione sociale, come percorso di risposta innovativa a bisogni sociali emergenti o consolidati e al ruolo dell’impresa come acceleratore di sviluppo di risposte, anche grazie al sostegno alla nascita di startup innovative a vocazione sociale

  • 23 febbraio 2017 dalle 14 alle 18 – Sesto incontro

 Trasparenza e nuovi modelli di rendicontazione “non financial”

Se è vero che oggi l’80% del valore di ogni impresa (che comprende le persone, la reputazione, la visione del futuro …) sfugge alla rappresentazione all’interno del Bilancio Civilistico, è del tutto necessario innovare gli strumenti di rendicontazione delle performance, per raffigurare in maniera sempre più ampia l’identità dell’impresa, il valore che ha saputo creare e quello che si impegna a creare in futuro per tutti gli stakeholder.

Dal Bilancio di Sostenibilità al Report Integrato, molti gli strumenti oggi a disposizione delle imprese per cambiare il modo di rappresentarsi che andremo ad approfondire grazie a testimonianze di aziende leader in questo specifico ambito. 

  • Project work – marzo 2017

Al termine del percorso d’aula ogni impresa potrà approfondire, partendo da uno dei temi trattati, un ambito di interesse specifico trasformandolo in action plan operativo, grazie alla facilitazione e al supporto personalizzato di un consulente Mixura della durata di tre ore per ogni progetto.

  • Aprile 2017: Sessione finale di presentazione dei project work

formazione_corso-siavs-003

 

Coordinamento didattico: Mixura – isabella.cristina@mixura.com

Iscrizioni via mail a: info@clpge.it

Per informazioni rivolgersi a: CLP – Centro Ligure per la Produttività

Manuela Caramanna – tel.: 010/55087228

mail: manuela.caramanna@ge.camcom.it

Website: www.clpge.it