Gruppo Gianasso, l’azienda ligure produttrice dei cosmetici naturali a marchio I Provenzali, in occasione del suo cinquantesimo anniversario ha organizzato l’evento “Da rifiuto a risorsa. Ecco cosa abbiamo pensato”, presso il Padiglione della Società Civile Cascina Triulza ad Expo Milano 2015 il 16 Settembre.
Un evento in cui ha presentato in anteprima i suoi nuovi progetti di cosmetici a Ø impatto alimentare e per l’occasione ha scelto relatori prestigiosi e di fama internazionale che hanno introdotto il tema dell’evento: il delicato equilibrio tra uomo e ambiente. Mario Tozzi, primo ricercatore CNR, divulgatore scientifico e conduttore televisivo, insieme a Rossella Sobrero, consigliere della fondazione Pubblicità Progresso saranno tra i relatori e i moderatori degli interventi.
Nel cortile del Padiglione della Società Civile è stato inoltre allestito un enorme mosaico costituito da 21.800 coloratissime saponette  vegetali de I Provenzali, raffigurante la scritta “Expo” in corsa per battere il Guinness World Record.
Come realizzare Cosmetici 100% Naturali senza intaccare preziose risorse alimentari?
A partire dai dati che EXPO ha diffuso circa l’emergenza esistente sulla mancanza di risorse alimentari nel mondo, nasce un nuovo importante impegno per I Provenzali: proporre cosmetici con materie 100% naturali e vegetali, senza che queste tolgano cibo all’umanità. Oggi 1/3 delle risorse impiegabili in alimentazione è utilizzato per altri scopi (biocarburanti, bioplastiche, ecc) e 1,3 mld di tonnellate di cibo all’anno vengono sprecate. Nascono così le prime saponette al pastazzo (scarto di lavorazione) di arance e limoni realizzate da I Provenzali con il Distretto Produttivo Agrumi di Sicilia, oppure i primi sali da bagno 100% made in Italy originari delle storiche saline sarde Ing. Luigi Conti Vecchi Spa (Gruppo Eni), o ancora, la prima linea di cosmetici realizzata con la rimanenza della produzione degli agricoltori Slowfood Italia.
Ciò che per alcuni è un rifiuto a Campomorone diventa un tesoro!