Domenica 15 giugno alle 17.00, incontro aperto al pubblico, con Roberta Testa e la cantante siriana Mirna Kassis che porteranno la loro testimonianza sul “La Bellezza per la Siria”

Saponificio Gianasso – azienda leader nel settore della cosmesi naturale con sede a Genova – rinnova la sua partecipazione alla 16^ edizione del Festival SUQ – il “bazar dei popoli” più famoso d’Italia, simbolo delle buone pratiche culturali e artistiche per l’integrazione – in programma dal 13 al 24 giugno al Porto Antico di Genova.

Diretto dall’attrice e regista Carla Peirolero, che ne è anche ideatrice con Valentina Arcuri, il Festival SUQ, cresce ogni anno in vivacità e popolarità (70.000 le presenze nel 2013), gettando semi di futuro nella piazza sul mare, nel cuore di Genova e quest’anno vanta anche i Patrocini dell’UNESCO e di EXPO 2015.

Durante questa edizione del Festival SUQ verrà presentato, proprio grazie alla collaborazione nata da diversi anni con Saponificio Gianasso e il suo marchio I Provenzali, il progetto di raccolta fondi “La bellezza per la Siria”, a favore dell’a’Associazione Time for Peace attiva per i bambini feriti dalla guerra in Siria.
Saponificio Gianasso ha infatti creato una saponetta ‘special edition’ all’olio di oliva il cui ricavato sarà devoluto a sostegno del progetto su cui l’associazione Time for Peace si sta concentrando nell’ottica di migliorare le cure protesiche nell’attuale contesto Siriano.

Domenica 15 giugno, dalle ore 17.00, il SUQ inoltre ospiterà un incontro aperto al pubblico durante il quale Roberta Testa – Responsabile Marketing per il brand I Provenzali – affiancata dalla cantante siriana Mirna Kassis, porteranno la loro testimonianza relativa all’attuale condizione della Siria.
Esiste infatti un parallelismo che lega il Saponificio Gianasso e la Siria dove avviene la produzione artigianale del noto sapone di Aleppo, metodo da cui prende proprio ispirazione la lavorazione utilizzata dal laboratorio artigianale di Saponificio Gianasso per produrre i saponi 100% made in Italy all’Olio di Oliva de I Provenzali.

IL FESTIVAL SUQwww.suqgenova.it
Dal 13 al 24 giugno 2014 al Porto Antico di Genova, il 16° FESTIVAL SUQ,. Il SUQ mescola da sempre tanti ingredienti, come nei suoi 14 punti di ristorazione differenti, per CUCINARE IL FUTURO.“Dialogo” è la parola chiave del 2014, con una rassegna teatrale che schiera tra gli altri Ovadia, Perrotta, Martinelli e Celestini, e protagonisti musicali “meticci” come il Dj Shantel, i Radiodervish, gli artisti dell’Orchestra di Piazza Vittorio, a cui andrà il Premio Agorà Med.
Nel nome di Don Gallo, le iniziative della Giornata Mondiale del Rifugiato, mentre incontri sul Sudafrica, Rwanda e Nigeria portano al Suq l’attualità e i cambiamenti dell’Africa. Tra le novità 2014: l’allargamento del Festival agli spazi del loggiato di Palazzo San Giorgio e i biglietti “sospesi” per il teatro.
Diretto da Carla Peirolero, anche ideatrice con Valentina Arcuri, il Festival cresce ogni anno in vivacità e popolarità (70.000 le presenze nel 2013), gettando semi di futuro nella piazza sul mare, nel cuore di Genova
12 giorni, 35 paesi rappresentati in vari modi, 14 cucine differenti, ma soprattutto oltre 100 eventi coinvolgenti e di alto profilo culturale: una varietà che è alla base del successo dello spirito “suq”, il mercato arabo a cui si ispira, e che mescola ogni giorno tanti ingredienti, per cucinare il futuro nella cornice esotica di 40 botteghe di artigianato da tutto il mondo.
Apertura nei giorni feriali 16/24, festivi 12/24. Ingresso libero, ad esclusione della rassegna teatrale.

TIME FOR PEACE-GENOVAwww.timeforpeacegenova.org
E’ un’associazione di volontariato, senza fini di lucro, che si avvale del lavoro gratuito di soci e simpatizzanti per un totale di circa 10.000 ore all’anno e dove il 95% dei fondi raccolti è utilizzato concretamente nei progetti. E’ nata nel 1992 per portare un fattivo aiuto alle popolazioni colpite dalla tragedia della guerra nei territori della ex Jugoslavia. T.f.P. è un’associazione laica, ispirata ai valori della pace, solidarietà e dei diritti umani, non distratta da differenze etniche, politiche o religiose. L’attività di cooperazione e presenza sui territori è continuata anche dopo la fine del conflitto, cercando di diventare, per quanto possibile e sottolineiamo “per quanto possibile”, uno strumento non solo di rinascita, ma anche di fiducia.
PROGETTO PROTESI PER LA POPOLAZIONE SIRIANA
E’ il nuovo progetto su cui l’associazione si sta concentrando, sempre nell’ottica di migliorare le cure protesiche nell’attuale contesto Siriano. Attualmente le protesi vengono impiantate in ambulatori in Turchia a pochi chilometri dal confine Siriano. In tale contesto l’associazione si occupa anche di convogliare forniture farmaceutiche e di materiale ospedaliero all’interno del territorio Siriano. Grazie alla preziosissima donazione della  Croce Verde di Pontedecimo, la missione si è arricchita anche di un’ambulanza.

SAPONIFICIO GIANASSOwww.iprovenzali.it
Azienda genovese leader nel settore della cosmesi naturale con il marchio I Provenzali, nasce negli anni sessanta a Savona per volontà di Domenico Gianasso. Partendo da un piccolissimo laboratorio dove produce il tipico sapone della Provenza Ligure per gli oleifici della Riviera, oggi l’azienda guidata da Luca Barbato e Paolo Bassetti, che ne hanno rilevato la proprietà, propone nei canali della Grande Distribuzione prodotti artigianali di alta qualità ad un prezzo accessibile.
L’artigianalità è fin dalla nascita de I Provenzali un valore da custodire, difendere e valorizzare. Tutti i prodotti del marchio, ancora oggi, sono contraddistinti dall’ispirazione derivante dalla tradizione saponiera e si presentano nel mercato della GDO con concetti, tempi e formulazioni molto poco hi tech e sempre più vicini all’uomo e alle sue sensibilità.
Grazie a queste intuizioni, il Saponificio Gianasso è oggi un’azienda che facendo della propria tradizione la vera innovazione, si propone sul mercato come alternativa alle produzioni industriali massificate con dei prodotti in grado di soddisfare le esigenze di un pubblico attento alle tematiche del naturale e del biologico, oggi sempre più numeroso.
A questo scopo i prodotti vengono tutt’ora realizzati secondo una procedura, invariata nel tempo, di lavorazione artigianale che mantiene inalterati soprattutto i criteri di scelta e selezione delle materie prime. L’altissima qualità della gamma I Provenzali è assicurata dalla totale assenza di tensioattivi petrolchimici (responsabili delle principali allergie della pelle), che rende i prodotti utilizzabili da adulti e bambini. Tutta la produzione è rigorosamente realizzata nel pieno rispetto dell’ambiente, è garantita completamente vegetale, 100% biodegradabile e certificata non testata sugli animali.